Migliorie di casa Domande Trovano Risposta Da Giardinieri Esperti

Verde da pulire: come pulire una piscina verde e nuvolosa

Rob è un professionista del settore dei servizi in piscina con oltre 20 anni di esperienza.

Immergersi in una piscina verde.

Immergersi in una piscina verde.

Aiuto! La piscina è verde!

Trattare una piscina che è diventata verde? Questo articolo ti illustrerà passo dopo passo come ottenere quella brutta piscina in forma. Tratterò anche alcuni suggerimenti di chimica e di filtraggio di base per evitare che ciò accada di nuovo.

Tutte le informazioni si basano su una piscina interna interrata di dimensioni medie, da 12 a 15 mila galloni.

Cosa rende la piscina verde?

Le alghe lo rendono verde e uno squilibrio chimico fa crescere le alghe. Se c'è abbastanza cloro libero nella piscina, le alghe avranno difficoltà a formarsi. Se per qualche ragione il cloro non riesce a raggiungere un livello abbastanza alto, le alghe cresceranno. Ecco perché sciocca la tua piscina con il cloro come parte del processo in sei passaggi di seguito. Se il verde ritorna, è possibile regolare i livelli di altre sostanze chimiche oltre al cloro, in quanto vi è molto più da combinare con la chimica dell'acqua rispetto al solo cloro.

Sei passaggi per pulire una piscina verde

  1. Determina se la chimica dell'acqua può essere riparata o se è troppo lontana.
  2. Prova l'acqua per determinare l'equilibrio del pH.
  3. Shock la piscina.
  4. Pompa e filtra la piscina per ritrovare l'equilibrio.
  5. Spazzola e filtra nuovamente la piscina.
  6. Mantenere una chimica equilibrata.

Ciascuno di questi passaggi è descritto in dettaglio di seguito. Tutte le informazioni si basano su una piscina interna interrata di dimensioni medie, da 12 a 15 mila galloni.

Step 1: Quanto è verde il tuo pool?

Perché se è troppo verde, questi sei passaggi non saranno sufficienti; potrebbe essere necessario avere la piscina drenata e lavata con acido, anziché scioccata. Ho visto molte piscine che non erano solo verdi, ma nere. In casi gravi come questo, è più conveniente e richiede meno tempo semplicemente drenare la piscina e farla lavare con acido, anche se costa riempire la piscina.

Questa è la mia regola generale per determinare se la piscina può essere trattata chimicamente o deve essere drenata: se riesci a vedere almeno 6-8 pollici sotto la superficie dell'acqua, molto probabilmente la piscina può essere trattata chimicamente. Un esempio è nella foto sotto; puoi vedere la cima della prima scala in fondo alla piscina.

Una volta stabilito che la piscina non deve essere drenata e può essere trattata chimicamente, possiamo andare da lì.

Un esempio di acqua verde della piscina che può essere trattata chimicamente.

Un esempio di acqua verde della piscina che può essere trattata chimicamente.

Passaggio 2: test dell'acqua

Se la piscina è verde, ovviamente c'è poco o nessun cloro nella piscina e se lo scioccerai aggiungerai molto, quindi i test per il cloro non sono molto importanti. Ma dovresti testare il pH, perché se il pH è molto alto, lo shock renderà la piscina torbida. Una piscina scioccata sarà comunque torbida fino a quando tutte le alghe morte e altri solidi non saranno filtrati, ma un pH elevato causerà una piscina MOLTO torbida.

Per scoprire il pH, preferisco usare un kit di test di fascia alta, ma le strisce reattive economiche ti daranno almeno un'idea se il tuo pH è alto o basso. Vuoi che sia basso: 7.2 o inferiore.

Se il pH è alto, aggiungi un litro di acido muriatico, che dovrebbe essere sufficiente. Non preoccuparti che potresti aver aggiunto un po 'troppo, perché la piscina può essere un po' acida (a basso pH) per nuotare ma comunque avere un buon pH per scioccare. Testare nuovamente il pH dopo uno shock e quattro ore di circolazione.

Passaggio 3: scioccare la piscina

Una volta che il tuo pH è 7,2 o inferiore, inizierai scioccando la piscina con cloro granulare (ipoclorito di calcio). Suggerisco di acquistare un contenitore da 25 libbre di cloro granulare, piuttosto che i singoli sacchi da una libbra che vendono nei negozi di piscine o nelle grandi catene di negozi. Risparmierai moltissimo e di tanto in tanto avrai bisogno di cloro per piccole dosi. Usa cinque chili di shock granulare o 10 galloni (quattro brocche da 2,5 galloni) di cloro liquido. Con la pompa del filtro accesa, diffondere uniformemente il cloro sull'acqua, coprendo l'intera superficie della piscina, fino a quando sono stati utilizzati tutti i cinque chili di shock o tutti i dieci litri di cloro liquido. Assicurati di usare anche un buon algaecide, che puoi aggiungere dopo alcune ore di circolazione. A questo punto puoi anche aggiungere un agente floccante per far ammassare le particelle di alghe morte.

Ho scritto un articolo di follow-up su come scioccare il pool che risponde ad alcune di queste domande in modo più dettagliato:

  • Quanto shock dovrei usare?
  • Per quanto tempo dovrei far funzionare la pompa dopo lo shock?

Passaggio 4: pompaggio e filtraggio

Che tipo di filtro hai? Seguire questi passaggi per il tipo di filtro.

  • Filtro Diatomaceous Earth (DE): Prima di fare qualsiasi altra cosa, eseguire il controlavaggio del filtro DE. Aggiungi polvere DE fresca. Quindi scuotere la piscina come spiegato sopra e far funzionare la pompa per 24 ore. Accertarsi che lo scarico della piscina non sia ostruito da foglie o altro materiale mentre questo pompaggio è in corso. Se la piscina è così verde che non riesci a vedere lo scarico, basta passare un pennello sulla posizione approssimativa dello scarico principale all'estremità profonda della piscina.
  • Filtro a sabbia: Come per un filtro DE, tranne che il tempo di controlavaggio dovrebbe essere di almeno cinque minuti.
  • Filtro a cartuccia: Assicurarsi che sia in buone condizioni e risciacquato accuratamente. Vedere la nota al punto 4 di seguito relativa alle cartucce.

Passaggio 5: spazzolatura e filtrazione

Dopo 24 ore di sostanze chimiche e circolazione, vedrai una trasformazione straordinaria. La tua piscina non dovrebbe più essere verde. Ma sarà ancora nuvoloso e avrà bisogno di molta spazzolatura e filtrazione per i prossimi giorni. Probabilmente ci saranno ancora alcune aree verdi isolate testarde che necessitano di spazzolatura.

Se la piscina è ancora verde dopo 24 ore, potrebbero esserci troppe sostanze chimiche sbagliate, ad esempio un eccesso di fosfato o acido cianurico ("stabilizzatore").

Ci vorrà un po 'prima che la nuvolosità scompaia.

  • Per un filtro a sabbia, ci vorrà una settimana o più.
  • I filtri a cartuccia dovranno essere puliti più spesso di altri filtri durante questo processo: due volte al giorno per almeno due giorni o fino a quando la piscina non è pulita.
  • Se si dispone di un filtro DE e la nuvolosità non si risolve, il filtro potrebbe essere intasato e richiedere riparazioni o manutenzione.

Passaggio 6: mantenere l'equilibrio del pool

Suggerimenti per la manutenzione del pool:

  1. Assicurati di avere un affidabile sistema di clorazione, sia esso un sistema in linea, galleggiante o salino. Il cloro deve essere in piscina sempre. Lanciare una brocca di liquido una volta alla settimana non è un buon modo per mantenere la piscina. Un semplice galleggiante per compresse di cloro è molto efficace.
  2. Utilizzare una soluzione di chiarificazione dell'acqua.
  3. Pulisci il tuo filtro. I filtri DE sono di gran lunga il miglior filtro da avere. Sebbene all'inizio siano un po 'più costosi da acquistare, a lungo andare ti faranno risparmiare tempo e denaro.

Con quale frequenza pulire il filtro:

  • Filtri DE: Risciacquo una volta al mese.
  • Filtri a sabbia: Risciacquo una volta ogni due settimane. Assicurati di lavare indietro il filtro a sabbia per almeno quattro minuti; in caso contrario, vedrai acqua sporca sparare di nuovo in piscina.
  • Filtri a cartuccia: Puliscilo eda tre a quattro settimane, a meno che tu non veda le alghe in piscina, nel qual caso dovresti pulire più spesso. Ecco di più su come pulire un filtro a cartuccia. Immergere in fosfato trisodico ogni tre mesi.

Sondaggio divertente

Gestisci tu stesso la piscina?

  • Sì, e mi diverto a farlo
  • Sì, ma odio farlo
  • Ho un servizio di piscina

Questo articolo è accurato e fedele al meglio delle conoscenze dell'autore. Il contenuto è solo a scopo informativo o di intrattenimento e non sostituisce il consiglio personale o la consulenza professionale in questioni commerciali, finanziarie, legali o tecniche.


Lasciare Un Commento