Giardinaggio Domande Trovano Risposta Da Giardinieri Esperti

Come prendersi cura delle orchidee

Hai mai ricevuto o acquistato una bellissima orchidea in fiore e ti sei chiesto come prendertene cura? Ne ho ricevuto uno da mio figlio per la festa della mamma quest'anno. L'orchidea fiorì per mesi, poi i fiori sbiadirono. Volevo mantenere la pianta, ma mi chiedevo come avrei potuto continuare a coltivarla e curarla. Perché doveva essere tenuto in casa, mi chiedevo se avessi le condizioni giuste per coltivarlo.

Con un po 'di ricerca, ho scoperto che le orchidee non sono così difficili da coltivare e curare come pensavo. Ora, a novembre, ha nuove gemme e se posso coltivare orchidee, chiunque può. Condividerò con te ciò che ho imparato.

Le orchidee sono disponibili in molti bellissimi colori.

Le orchidee sono disponibili in molti bellissimi colori.

Storia delle orchidee

Esistono 15.000-20.000 specie di orchidee con 110.000 varietà diverse. Le orchidee risalgono fino all'età greca. Le orchidee sono state propagandate nel corso degli anni per aiutare la virilità, curare le malattie e sono state persino utilizzate nelle pozioni d'amore.

Nessuno può negare la bellezza delle orchidee. Le orchidee erano un tempo considerate un fiore per i più ricchi. Entro le 18esimo secolo, la raccolta e il giardinaggio delle orchidee sono diventati un passatempo per i ricchi.

William Cattley è stato il primo botanico a ricercare orchidee. Più tardi il nome Cattleya fu dato alle orchidee, chiamandole dopo di lui.

Alla fine del 19esimo secolo, le orchidee venivano raccolte in Europa e vendute, ma non si preoccupavano di salvare le piante stesse. Le orchidee selvatiche erano quasi scomparse. Ora le orchidee selvatiche non possono essere raccolte. Le piante di orchidee che trovi ora sono coltivate in serre.

Come prendersi cura delle orchidee: delle

fonte

Orchidee comuni che troverai

Ci sono così tanti tipi di orchidee che non riesco a elencarli tutti. Di seguito sono elencati i due più probabili che troverai. Alcune orchidee hanno grandi foglie coriacee e alcune hanno foglie spesse, simili ad erba. Le orchidee sono disponibili in molti colori e dimensioni. Sta a te decidere quale preferisci.

L'orchidea più comune che si può trovare è l'orchidea di falena o Phalaenopsis. Se sei un nuovo arrivato per le orchidee, questo è quello che probabilmente riceverai come regalo o acquisterai nel negozio. Quando queste orchidee crescono spontanee, si trovano sugli alberi e in un ambiente costantemente umido. Fioriranno solo una o due volte l'anno, ma i fiori dovrebbero durare tre mesi prima di avvizzire. Il mio è durato ancora più a lungo, quindi queste piante ti daranno mesi di divertimento.

Un tipo che cresce bene all'aperto in climi più caldi come la Florida meridionale e la California è la Boat Orchid o Cymbidium. Queste orchidee fioriscono solo una volta all'anno, ma creano una profusione di fioriture.

Quando arriva la tua orchidea

Se la tua orchidea è stata acquistata in un negozio e ha involucro di cellophane e muschio intorno alle piante, rimuovi immediatamente il muschio. Le radici della pianta devono asciugarsi e il muschio non gli permette di farlo. Se ha solo cellophane intorno alla pianta, rimuovilo subito.

Luce

I coltivatori si differenziano per quanta luce dare un'orchidea. Ho il mio sotto una finestra senza molta luce che aiuta le foglie a rimanere un verde molto scuro. Alcuni coltivatori affermano di dare molta luce alle orchidee, il che rende le foglie leggermente gialle. Sostengono che questo dia più fioritura. Troppa luce brucerà la pianta. In questo modo i germogli possono anche essere distrutti dal marciume umido. Puoi scegliere qui, a seconda del consiglio che vorresti prendere. Penserei che un punto che ottenga una quantità media di luce sia il migliore. Una finestra sud in inverno dovrebbe essere perfetta a meno che non sia piena di spifferi.

acqua

Un'altra buona idea è quella di mantenere l'orchidea in un luogo fresco di notte. La mia orchidea è venuta con le indicazioni per innaffiare l'orchidea con un cubetto di ghiaccio e lasciarlo sciogliere lentamente sulla superficie del terreno. Dal momento che non ho sempre cubetti di ghiaccio in casa, innaffio ogni cinque giorni facendo attenzione a non innaffiare così tanto che l'umidità si trova nella pentola. Alle orchidee non piace che sia troppo bagnato e questo può causare marciume radicale se l'acqua viene lasciata in piedi nella pentola.

Nebulizzare la pianta è anche utile. Poiché la maggior parte delle orchidee cresce in un ambiente umido, questo è utile per la pianta.

Rinvaso di orchidee

In primo luogo, dovrebbe essere data una parola di cautela. Non rinvasare mai un'orchidea quando è in fiore. Ciò potrebbe danneggiare la pianta. Le orchidee devono essere rinvasate solo ogni due anni. Quando trapianti un'orchidea, dovresti piantarla in un vaso leggermente più grande che abbia un buon drenaggio. Usa il terreno appositamente formulato per le orchidee. Riempi il vaso per circa 2/3 di terreno. Metti l'orchidea nella pentola e tampona lo sporco attorno all'altro terzo.

Temperatura

Il requisito di temperatura per le orchidee è abbastanza semplice. A loro piacciono le temperature tra i 65-80 gradi durante il giorno e leggermente più fresche di notte. Le temperature notturne dovrebbero essere comprese tra 55 e 75 gradi.

Fertilizzante

La maggior parte dei coltivatori di orchidee fertilizza una volta alla settimana quando annaffiano la pianta. Usano fertilizzanti molto diluiti, solo circa 1/3 di forza. Qualsiasi fertilizzante per tutti gli usi che può essere diluito con acqua funzionerà bene.

Ti godrai la tua orchidea quando produrrà le sue fioriture e fiorirà per mesi alla volta.


Lasciare Un Commento