Giardinaggio Domande Trovano Risposta Da Giardinieri Esperti

Come coltivare piante di aloe vera a casa

Ciao, sono Sam, mi piace scrivere su argomenti relativi all'alimentazione e alla salute, in particolare rimedi alternativi e di origine vegetale.

Come coltivare piante di aloe vera a casa: aloe

Perché dovrei coltivare piante di aloe vera?

Le piante di aloe vera sono attraenti, relativamente facili da coltivare e hanno una vasta gamma di usi, rendendole una delle piante domestiche più popolari là fuori. Le persone adorano coltivare piante di aloe vera per i loro benefici per la salute, che vanno dalle scottature solari rilassanti al supporto dell'apparato digerente come integratore alimentare. Con lunghe foglie verde brillante, anche le piante di aloe vera sembrano grandi e possono aggiungere un colore vibrante al tuo giardino o casa.

Anche se non sei benedetto con un pollice verde, dovresti essere in grado di coltivare piante di aloe vera senza problemi. La guida qui sotto copre tutto da che tipo di terriccio dovresti usare a quante volte dovresti innaffiare queste piante. Segui queste linee guida su come coltivare le piante di aloe vera e avrai un aspetto attraente e una pianta a lungo.

Che tipo di pianta è?

L'aloe vera è una succulenta che cresce nativamente in climi tropicali, come il Nord Africa e il Sudan. Oggi, la pianta cresce ampiamente in aree temperate come Australia, Messico e Stati Uniti meridionali, così come nelle famiglie di tutto il mondo. Come succulenta, l'aloe vera può sopravvivere con poca acqua, rendendola una pianta resistente.

Esistono alcune varietà di aloe vera, ma la più comune (che molto probabilmente troverai in un negozio di giardinaggio) è nota come macchiata o aloe vera chinensis. Questa specie ha foglie verdi lunghe e spesse con piccole macchie bianche e bordi spinosi. Le foglie spesse possono essere spezzate e spremute per produrre il gel per cui la pianta è ben nota. Puoi raccogliere il tuo gel di aloe vera per creare i tuoi prodotti.

Aloe vera macchiata (variazione di chinensis).

Aloe vera macchiata (variazione di chinensis).

Dove e come coltivare le piante di aloe vera

Le piante di aloe vera possono essere coltivate con successo al chiuso o all'aperto, ma hanno bisogno di molta luce solare e sono sensibili al gelo. Se stai coltivando l'aloe vera in casa, dovresti posizionarla in una finestra esposta a ovest o sud in modo che ottenga molta luce.

Se lo coltivi all'aperto, dovresti piantarlo in un vaso che puoi portare dentro durante la stagione fredda. Altrimenti, dovresti coprire la pianta con un telo durante le gelate. Poiché la pianta è costituita in gran parte da acqua, è altamente suscettibile alle gelate.

Suolo e vasi da usare

Come succulenta, l'aloe vera fa meglio in terreni asciutti e drenanti. Cerca miscele di terreno commercializzate per cactus o piante grasse. In alternativa, puoi aggiungere la perlite al normale terriccio.

Dovresti anche assicurarti di scegliere una pentola con sufficiente drenaggio sul fondo. Se il terreno non riesce ad asciugarsi tra l'irrigazione, la tua pianta non andrà bene. Il sistema radicale dell'aloe vera si estende in orizzontale, quindi dovresti scegliere un vaso largo piuttosto che profondo. Se stai piantando più piante, lascia qualche centimetro tra loro per dare loro spazio per crescere.

Distribuire l'aloe vera per dare alle radici la stanza di cui hanno bisogno.

Distribuire l'aloe vera per dare alle radici la stanza di cui hanno bisogno.

Le giuste condizioni di luce

Le piante di aloe vera provengono da regioni tropicali, quindi hanno bisogno di molta luce solare. Assicurati che sia posizionato in una finestra che ottenga molta luce se al chiuso o all'aperto in un luogo soleggiato. Se non hai abbastanza luce all'interno, puoi utilizzare una luce artificiale per integrare la luce solare naturale. La tua pianta crescerà verso la luce, quindi potresti voler ruotarla periodicamente per mantenere le foglie dritte e verticali.

Innaffiando la nostra pianta di aloe vera

L'aloe vera è fatta per sopravvivere con poca acqua, quindi devi fare attenzione a non innaffiare la tua pianta. Dovrai innaffiare la tua pianta di aloe vera circa una volta alla settimana, ma i tempi dipenderanno da una serie di fattori, come la stagione, la quantità di luce solare, le dimensioni della tua pianta e quanto è secca la tua aria.

Il modo migliore per dire quando innaffiare la tua pianta è sentire il terreno. Metti il ​​dito verso il basso nel terreno. Se ti senti bagnato o umido, puoi aspettare ancora un po '. Se il terreno è asciutto, è tempo di annaffiare di nuovo. Innaffia accuratamente in modo che il terreno sia bagnato. Quando inizi a sentire l'acqua che fuoriesce dal foro di drenaggio, puoi fermarti. Quindi lasciare asciugare il terreno prima di annaffiare di nuovo.

Puoi anche usare le foglie per giudicare se la tua pianta ha bisogno di acqua. Le foglie si sentiranno umide e fresche quando avranno abbastanza acqua immagazzinata all'interno. Se iniziano a sentirsi magri e fragili, hanno bisogno di acqua. Durante l'inverno, le piante di aloe vera diventano dormienti e crescono più lentamente e hanno bisogno di meno acqua di conseguenza. Probabilmente dovrai annaffiare ogni due settimane anziché ogni settimana. Ancora una volta, usa il test del tocco per valutare se la tua pianta ha bisogno di acqua. Fare attenzione a un eccessivo assorbimento, poiché ciò può causare marciume radicale o funghi. In caso di dubbi, attendere per annaffiare.

Qual è il tuo più grande ostacolo alla coltivazione dell'aloe vera?

  • Tempo
  • Non ho la stanza.
  • Non abbastanza luce naturale dove vivo.
  • Spesso sopra le acque o sott'acqua le mie piante.
  • Non so come iniziare.
  • Ho già piante di aloe vera.

Dovrei usare il fertilizzante

Le piante di aloe vera sono abbastanza autosufficienti e non hanno davvero bisogno di essere fertilizzate. Se vuoi dare alla tua pianta un piccolo impulso in più, tuttavia, concimare una volta all'anno in primavera è abbondante. Dovresti usare un fertilizzante al fosforo, ma diluiscilo a metà forza.

Segnali di avvertimento e problemi comuni

Come tutte le piante, l'aloe vera ha i suoi potenziali problemi. Fortunatamente, di solito è possibile individuare segnali di avvertimento e risolvere la situazione prima che la pianta muoia. Se noti che le foglie stanno diventando marroni attorno ai bordi, probabilmente sta ricevendo troppa luce solare. Spostalo da qualche parte dove riceve più luce indiretta che diretta o dove è parzialmente ombreggiato.

Al contrario, se la tua pianta smette di crescere o le foglie cadono, probabilmente ha bisogno di più luce solare. Se noti che le foglie si piegano verso l'interno e si sentono fragili, potrebbero non avere abbastanza acqua. Se vedi segni di funghi o marciume radicale, tuttavia, potresti annaffiare troppo.

Se la tua pianta sta avvizzendo o noti radici morbide, il marciume potrebbe essere il tuo problema. Se è nelle fasi iniziali, è possibile risolvere il problema irrigando meno spesso. Se il marciume è più avanzato, tuttavia (potresti notare un cattivo odore e foglie morbide), probabilmente dovrai rinvasare la pianta in un terreno fresco e asciutto. Dovresti anche tagliare le radici marce. Un altro problema comune per le piante di aloe vera sono le cocciniglie, insetti marroni piatti che succhiano il gel dalle foglie di aloe vera.

Se noti questi piccoli bug, puoi acquistare un pesticida naturale dal tuo negozio di giardinaggio locale. Ciò dovrebbe proteggere la tua pianta di aloe vera e farla crescere in modo sano.

Se segui questi passaggi per coltivare piante di aloe vera, avrai una pianta bella e utile da aggiungere alla tua casa o al tuo giardino!

Questo contenuto è accurato e fedele al meglio delle conoscenze dell'autore e non intende sostituire la consulenza formale e personalizzata di un professionista qualificato.


Lasciare Un Commento