Giardinaggio Domande Trovano Risposta Da Giardinieri Esperti

Come coltivare l'aglio

Come coltivare l'aglio: coltivare

Il ruolo vitale dell'aglio in cucina lo rende molto richiesto durante tutto l'anno. Fresco o trasformato, l'aglio è ampiamente utilizzato come alimento, come condimento e per scopi medici. L'aglio lavorato include scaglie di aglio, scaglie di aglio, granuli di aglio, polvere d'aglio e sale d'aglio.

L'aglio è una buona fonte di calcio, fosforo e potassio. In alcune parti del mondo, le foglie di aglio - che si dice siano ricche di vitamina A e C - vengono consumate come verdure. Si dice anche che l'aglio contenga allicina, un composto antibatterico che rallenta la crescita di alcuni batteri e funghi, quindi viene spesso usato nella medicina popolare per curare ferite, mal di denti, mal di gola e malattie della pelle fungine come il piede dell'atleta e la tigna. In effetti, gli esperti medici raccomandano di includere l'aglio nella dieta quotidiana. Ad esempio, la ricerca ha dimostrato che almeno due chiodi di garofano al giorno possono aiutare a ridurre la pressione sanguigna. Possiede anche proprietà anti-obesità e può controllare l'eccesso di colesterolo eliminandolo dai vasi sanguigni.

varietà

Nelle Filippine, ci sono due delle varietà di aglio più popolari tra gli agricoltori filippini: l'Ilocos White e il Nueva Ecija Pink. L'aroma pungente e il sapore speziato di queste varietà locali sono molto ricercati. D'altra parte, molti commercianti importano la varietà taiwanese di grande cala che ha un aroma più insipido. Molti consumatori preferiscono questo perché è più economico e più facile da preparare. Altre varietà popolari includono Tan Bolters, Batanes White, Batangas White e Ilocos Pink.

Varietà

Descripton

Giorni prima del raccolto

Resistenza a parassiti e malattie

Stagione delle piantagioni

Ilocos White

Sapore di media grandezza, speziato e caldo, aroma pungente

90 a 110

Moderare

Da ottobre a dicembre

Nueva Ecija Pink

Di dimensioni medio-grandi, sapore speziato, aroma pungente

110 a 120

Moderare

Da ottobre a dicembre

Tan Bolters

Chiodi di garofano più grandi di Ilocos bianchi, buoni per la conservazione

105 a 120

Moderare

Da ottobre a dicembre

Condizioni climatiche

Per risultati favorevoli, l'aglio viene coltivato meglio in zone che godono di una stagione delle piogge da maggio a ottobre e di una stagione secca da novembre ad aprile. Gode ​​del pieno sole e troppe piogge non sono buone per la sua coltivazione. Durante le prime fasi di crescita, le piante hanno bisogno di un clima relativamente fresco, quindi è meglio iniziare a crescere in ottobre o novembre. Ciò riduce anche al minimo il rischio di infestazione da viaggi.

Nelle zone montane che hanno molta pioggia, la semina inizia nella prima parte di settembre. Nelle zone di pianura, il momento ideale per piantare è ottobre. Piantare a dicembre di solito provoca bulbi più piccoli perché possono essere colpiti dall'esordio precoce della pioggia.

Requisiti del suolo

L'aglio cresce bene in argilla, alluvionale e terriccio sabbioso che si sbriciola facilmente nella mano, anche se il raccolto cresce in tutti i tipi di terreno fintanto che è ben drenato. Altrimenti, l'acqua stagnante farà marcire i bulbi nel terreno. Il pH del terreno ideale va da 5,4 a 6,8. Per ottenere l'elevato contenuto organico necessario per piantare l'aglio, aggiungere il letame ben compostato o le colture di copertura vegetale come pacciamatura, quindi fino a quando non sono nel terreno. La superficie del terreno erboso e irregolare deve essere arata per ottenere un letto fine, solido, liscio e piano. Mescola la quantità raccomandata di fertilizzanti, di solito urea e NPK, nel terreno prima di livellare il campo.

Preparare i chiodi di garofano

Preparare gli spicchi il pomeriggio del giorno prima di piantare. Separare gli spicchi in un bulbo d'aglio, scegliendo quelli più grandi per la semina. Immergi i chiodi di garofano per due minuti in una soluzione di 3 cucchiai di malation in cinque litri d'acqua. Questo per uccidere eventuali parassiti microscopici che causano malattie nelle piantine. Scolare i chiodi di garofano e metterli in un contenitore pulito.

Lavorazione convenzionale

Lavorazione convenzionale

Preparare il suolo

  1. Tagliare la paglia di riso da usare come pacciame.
  2. Trasmettere 100 kg di fertilizzante organico per ogni 1000 mq. di terra. Erpicare la terra due volte prima di spargere paglia di riso profonda 3-5 cm come pacciame.
  3. Una settimana prima della semina, trasmettere 20 kg di fertilizzante completo per 1000 mq. di terra. Erpicare la terra due volte prima di spargere paglia di riso profonda 3-5 cm come pacciamatura.
  4. Costruire trincee attorno al perimetro e al centro per l'irrigazione.
  5. Irrigare da due a tre giorni prima del trapianto per ottenere l'umidità ideale per far germogliare i bulbi: leggermente duro e non fangoso.

Come coltivare l'aglio: coltivare

Piantare

Contrassegnare le file usando linee parallele di filo distanziate di 20 cm. Per piantare, basta spingere un dibbro o un bastoncino appuntito nel terreno circa 2 cm di profondità e 1 cm di larghezza. Inserisci uno spicchio ogni 20 cm lungo ogni riga.

Irrigazione

Come raccolto, l'aglio è sensibile al terreno bagnato. Troppa acqua provoca lo sviluppo di malattie delle radici. Il programma di irrigazione dovrebbe essere:

  • tre o cinque giorni prima del trapianto
  • subito dopo la pacciamatura
  • due settimane dopo la semina
  • nella fase iniziale del bulbo
  • nella fase di buling e, se il terreno
    sembra secco, ancora uno dopo
  • interrompere l'irrigazione da 70 a 85 giorni dopo la semina

In genere, l'aglio richiede da 3 a 10 irrigazioni durante un ciclo di semina. A seconda del tipo di terreno e della presenza di precipitazioni, l'irrigazione dovrebbe essere effettuata ogni volta che l'umidità non è sufficiente, specialmente durante la fase di crescita vegetativa. Il terriccio argilloso viene irrigato tre volte, mentre il terreno sabbioso deve essere irrigato più spesso. Tuttavia, all'acqua non dovrebbe mai essere permesso di rimanere sul campo per più di sei ore.

diserbo

Uno dei principali vantaggi della piantagione di aglio in un sistema a base di riso è che la maggior parte delle erbe infestanti è stata eliminata durante la precedente stagione del riso. Anche allora, crescerà un nuovo lotto di erbe infestanti e le erbe infestanti dovrebbero iniziare circa 30 giorni dopo la semina. Per i terreni argillosi in cui le erbacce crescono più velocemente, le erbe infestanti dovrebbero iniziare dai 15 ai 20 giorni dopo la semina. Ad ogni modo, il diserbo dovrebbe essere fatto prima che i bulbi inizino a formarsi.

Raccolta

Un errore comune fatto in questa fase è aspettare troppo a lungo per ottenere lampadine più grandi. Lasciare i bulbi d'aglio nel terreno oltre un certo tempo di solito si traduce in bulbi divisi e secchi. È tempo di raccogliere quando i tessuti del collo si sono ammorbiditi e le foglie sono diventate gialle, ma ci sono ancora per lo più foglie verdi più in alto sulla pianta.

Durante la raccolta, sradicare delicatamente i bulbi per evitare di rompere il gambo. Aiuta anche a usare un forcone per allentare prima il terreno. Distribuisci le piante raccolte per asciugarle insieme alle foglie per evitare brusche scottature, dando luogo a chiodi di garofano di qualità inferiore. Dopo un'essiccazione da 7 a 10 giorni, legare il bulbo con circa 1 kg per pacco intorno alle 18:00 per dare alla pianta abbastanza tempo per assorbire l'umidità ed evitare lo sgretolamento delle foglie.

Pulizia, polimerizzazione e conservazione

Un mese dopo l'asciugatura, usa un coltello o delle forbici per tagliare le radici. rimuovere manualmente il rivestimento esterno dei bulbi, insieme al terreno in eccesso. Intrecciare fino a 100 lampadine o 1 kg in una corda, quindi appendere per uno o due mesi in una stanza ben ventilata (non così umida e priva di correnti d'aria).


Lasciare Un Commento