Giardinaggio Domande Trovano Risposta Da Giardinieri Esperti

Come coltivare l'aglio

Come coltivare l'aglio: come

fonte

L'aglio è stato usato come cibo e medicina per oltre 7000 anni. È facile da coltivare e conservare per mesi. Quando raccogli l'aglio, salva i chiodi di garofano più grandi da piantare per il prossimo anno.

Che cos'è l'aglio?

L'aglio è un membro della famiglia di allium che comprende cipolle, porri, scalogno, erba cipollina e le cipolle ornamentali che coltiviamo nei nostri giardini per i loro fiori spettacolari. È originario dell'Asia centrale e dell'Iran ma si è diffuso e ora è cresciuto in tutto il mondo.

Tutte le parti della pianta vengono mangiate tranne le radici. Le foglie hanno un leggero sapore di aglio e possono essere sostituite con erba cipollina. Il fiore, noto anche come lo scape, è considerato una prelibatezza. Apparendo in primavera, vengono rimossi dalle piante per incoraggiarli a dirigere la loro energia verso i bulbi. Gli scapi vengono consumati crudi o cotti.

La parte più comunemente usata dell'aglio è il bulbo che è coperto da strati di pelle di carta. Ogni lampadina è divisa in sezioni note come chiodi di garofano. Ogni chiodo di garofano è anche coperto da strati di pelle di carta. Le pelli devono essere lasciate intatte fino a quando non si è pronti per l'uso dei chiodi di garofano.

Il fogliame morbido dell'aglio del collo è spesso intrecciato in modo che i bulbi possano essere appesi in modo da risparmiare spazio.

Il fogliame morbido dell'aglio del collo è spesso intrecciato in modo che i bulbi possano essere appesi in modo da risparmiare spazio.

Qual è la differenza tra aglio collo duro e aglio collo morbido?

I due tipi più comuni di aglio sono aglio collo morbido e aglio collo duro.

L'aglio a collo morbido si riferisce al fatto che i gambi centrali del fogliame sono morbidi e possono essere intrecciati per la conservazione. Morbidi colli che crescono meglio in climi più caldi. Non sono resistenti come le varietà a collo duro. Il sapore è più forte e più intenso del collo duro. Ogni bulbo produce più chiodi di garofano rispetto al collo duro. Le piante inoltre non producono scapi. L'aglio a collo morbido può essere conservato per un massimo di 8 mesi.

L'aglio a collo duro, come suggerisce il nome, ha un gambo centrale duro attorno al quale crescono i chiodi di garofano. Lo stelo centrale produce gli scapi. I bulbi hanno meno chiodi di garofano rispetto ai colli morbidi, ma i chiodi di garofano sono più grandi. Il sapore è più mite rispetto alle varietà a collo morbido. Gli chef professionisti preferiscono l'aglio dal collo duro perché gli spicchi sono più facili da sbucciare e le piante producono scapi che possono essere utilizzati in molti piatti diversi come il pesto o cucinati e gustati da soli. L'aglio a collo duro cresce meglio nelle zone settentrionali più fredde. Conserva fino a 6 mesi.

L'aglio elefante è un tipo di porro. Solo una mezza dozzina di chiodi di garofano o meno.

L'aglio elefante è un tipo di porro. Solo una mezza dozzina di chiodi di garofano o meno.

Che cos'è l'aglio elefante?

L'aglio dell'elefante non è un vero aglio. È un tipo di porro. Il sapore è più vicino alla cipolla che all'aglio. Ogni lampadina ha da 4 a 6 chiodi di garofano grandi. I bulbi conserveranno per un massimo di otto mesi come i loro cugini gli aglio collo morbido.

Come preparare il tuo giardino per piantare l'aglio

L'aglio viene piantato in autunno, 6 settimane prima che il terreno si congeli. A seconda della zona di coltivazione, questo avverrà tra settembre e novembre. Pianto l'aglio alla fine di ottobre nella mia zona 6 nel giardino del New Jersey. L'idea è di piantarlo abbastanza presto che gli spicchi avranno la possibilità di sviluppare radici prima che il terreno si congeli, ma abbastanza tardi da non produrre fogliame prima del gelo.

Nel tuo giardino soleggiato, prepara un letto allentando il terreno fino a una profondità di un piede. Puoi aggiungere fino a 1 pollice di compost. Se il terreno è acido, si consiglia uno strato di cenere.

L'aglio può essere piantato in primavera?

L'aglio viene solitamente piantato in autunno in modo che gli spicchi abbiano la possibilità di sviluppare radici prima dell'inverno. Non appena il terreno si riscalda in primavera, i chiodi di garofano saranno immediatamente in grado di inviare fogliame e poi alcune settimane dopo, inizieranno a far crescere i loro bulbi.

Piantare aglio in primavera comporterà bulbi più piccoli e un sapore più mite perché gli spicchi non avranno avuto la possibilità di sviluppare radici nell'autunno precedente. Senza radici, i chiodi di garofano non saranno in grado di far crescere il fogliame e quindi i bulbi. Le piante avranno un inizio successivo in primavera e non tanto tempo per sviluppare i loro bulbi quanto l'aglio piantato in autunno.

Come piantare l'aglio

Rompi i bulbi in singoli chiodi di garofano pochi giorni prima di piantarli. Non disturbare il rivestimento di carta per evitare la putrefazione. Pianta i chiodi di garofano con la punta verso l'alto. Le radici cresceranno dall'estremità piatta. Piantali a 4 pollici di profondità e 8 pollici di distanza. Quindi coprire con uno spesso strato di pacciame profondo almeno 4 pollici per proteggere i bulbi durante l'inverno. Se compaiono germogli verdi, coprili con il pacciame per evitare il congelamento.

Nei climi più caldi, l'aglio può essere piantato nel tardo inverno o all'inizio della primavera, da febbraio a marzo. Piantali allo stesso modo e pacciamali pesantemente per proteggerti da improvvisi schiocchi di freddo.

Pezzi di aglio

Pezzi di aglio

Come coltivare l'aglio

Assicurati che il tuo aglio sia protetto da quello spesso strato di pacciame per tutto l'inverno ma in primavera, quando compaiono germogli verdi, puoi spostare il pacciame lontano da loro lasciando il pacciame tra le piante. Lasciare il pacciame è importante perché sopprime la crescita delle erbe infestanti che competeranno con l'aglio per acqua e sostanze nutritive. L'aglio non cresce bene quando deve competere per le risorse con altre piante, quindi è importante mantenere la toppa dell'aglio ben tagliata.

L'aglio avrà bisogno di almeno un centimetro di acqua ogni settimana fino a giugno, quando i bulbi iniziano a formarsi. Dopodiché puoi ridurre l'irrigazione. Se annaffiato troppo mentre i bulbi crescono, il rivestimento di carta inizierà a marcire. Le pelli di carta proteggono i bulbi e i chiodi di garofano, quindi senza di essi anche i tuoi bulbi marciranno.

I germogli che appaiono dal tuo aglio collo duro sono chiamati scapes e sono un piacere culinario da soli. Raccoglierli e mangiarli aiuta l'aglio costringendo le piante a concentrare la loro energia nel far crescere i bulbi anziché il fogliame. Puoi iniziare a raccogliere i tuoi paesaggi quando raggiungono un'altezza di 4-6 pollici. Puoi mangiarli crudi o cotti.

Come raccogliere l'aglio

Sebbene legato alle cipolle, l'aglio non viene raccolto quando il suo fogliame è completamente scomparso. Piuttosto, è meglio raccoglierlo quando circa un terzo del fogliame è marrone. Ciò è particolarmente importante quando si raccolgono aglio a collo morbido se si intende intrecciarlo. Il fogliame deve essere morbido per intrecciarlo. Il fogliame completamente morto è troppo fragile per essere intrecciato. La raccolta avviene generalmente da luglio ad agosto a seconda della varietà e del clima.

I bulbi d'aglio devono essere "sollevati" con cura dal terreno per evitare danni. Usando una forchetta da giardino, allenta delicatamente il terreno attorno ai bulbi, quindi estraili attentamente dal terreno. Cerca di non danneggiare i rivestimenti di carta che proteggono i chiodi di garofano.

Le lampadine devono essere polimerizzate prima di poterle conservare e utilizzare. Curali appendendoli in un luogo buio e fresco che non sia umido. La stagionatura richiederà circa due settimane. L'aglio è pronto quando gli involucri sono asciutti come la carta e le radici sono asciutte. Spazzola via il terreno in eccesso, ma non pulire completamente fino a quando non sei pronto per usare i chiodi di garofano.

Assicurati di salvare i tuoi chiodi di garofano più grandi e migliori da piantare per il raccolto del prossimo anno!

Come conservare l'aglio

Dopo aver curato l'aglio, taglia le radici e gli steli. Se stai conservando l'aglio dal collo morbido, potresti voler lasciare il fogliame in modo da poterlo intrecciare e appendere i bulbi. In alternativa, è possibile conservare i bulbi in cestini o appesi in sacchetti a rete. La conservazione deve essere in un luogo fresco e asciutto, da 50° F a 60° F. Non conservare l'aglio in frigorifero troppo freddo.


Lasciare Un Commento