Interior design Domande Trovano Risposta Da Giardinieri Esperti

Rococò vs barocco in architettura e design

Stili rococò e barocco: come dire la differenza

In Francia, il barocco e il rococò erano periodi stilistici adiacenti che racchiudevano due sensibilità completamente distinte; uno (barocco) era pesante e provocatorio, mentre l'altro (rococò) esprimeva leggerezza e giocosità con decorazioni elaborate. Le differenze nel temperamento delle due epoche hanno avuto una profonda influenza sui movimenti artistici / decorativi. Eppure, mentre l'era barocca si estendeva attraverso il 17esimo secolo, lo stile rococò fu fugace in confronto, che si estendeva più o meno dal 1730 al 1760 (durante il regno di Luigi XV). Le differenze tra i due possono essere più o meno riassunte in termini di umore (sensazione di età), funzione e metodo.

Ricreazione di un salone in stile rococò, Museo della città di Parigi. Gli elementi decorativi iconici rococò includono i toni tenui e pastello, lo specchio, i mobili delicati, i cuscini e i motivi illusori.

Ricreazione di un salone in stile rococò, Museo della città di Parigi. Gli elementi decorativi iconici rococò includono i toni morbidi e pastello, lo specchio, i mobili delicati, i cuscini e i motivi illusori.

Barocco e rococò: un confronto di base

  • Lo stile rococò ebbe origine in Francia, a differenza del barocco che ebbe inizio in Italia che si trasferì in altre parti d'Europa.
  • Il rococò non era applicato all'architettura esterna come lo era il barocco, ma era un'espressione dell'arte e degli interni.
  • La decorazione barocca veniva comunemente applicata agli interni di chiese al di fuori della Germania e dell'Austria - lo stile rococò no.
  • Il barocco abbracciò la formalitĂ  e la cerimonia, ma al contrario, la societĂ  sotto Luigi XV e lo spirito corrispondente dell'era rococò abbracciarono il comfort, il calore, la privacy e l'informalitĂ .
  • L'estetica barocca era generalmente seria e cupa; non così con il rococò che esprimeva frivolezza, eleganza e fantasia.
  • I colori barocchi erano audaci, contrastanti; il rococò era una forza piĂą delicata che tendeva verso l'onnipresente oro, bianco e pastelli.
  • La luce artificiale e l'uso degli specchi erano una componente del design degli interni in entrambi gli stili, ma il barocco enfatizzava in modo univoco i contrasti audaci usando l'evidenziazione e l'ombra.
  • Allo stesso modo appariva un'illuminazione intenzionale in stile rococò, ma era usata per creare uno spazio accogliente - a volte per mezzo di finestre francesi (finestre alte e strette spesso quasi alte le pareti, che fungevano anche da porte) decorate con tende nappate e con fonti di luce artificiale— ereditato dal barocco, sotto forma di candelieri, staffe da parete, candelabri e lampadari a bracci.
  • Come nel barocco, gli interni erano spesso decorati con specchi, ma nel Rococò diventano piĂą grandi in scala e ampiamente utilizzati: la Galarie de Glaces, o Sala degli Specchi, a Versailles Palace è un ottimo esempio di utilizzo di specchi in stile rococò sebbene il palazzo stesso sia un'espressione del barocco.

Illuminazione e design in stile barocco in una cappella della chiesa di San Girolamo della CaritĂ  a Roma

Illuminazione e design in stile barocco in una cappella della chiesa di San Girolamo della CaritĂ  a Roma

Funzione, forma e utilità barocche e rococò

Nel barocco era comune un salone a due piani (ampio spazio centrale separato dagli alloggi privati ​​per vivere e in particolare divertente); nel periodo rococò, un salone a un piano era lo standard in generale, le camere erano progettate per essere più piccole perché le persone volevano essere più intime e non erano così preoccupate di impressionare i loro ospiti.

Il rococò si inclinava anche verso l'asimmetrico non solo nell'arredamento, abbracciando linee curve e angoli, ma anche nella forma della stanza; l'Hôtel Amelot de Gournay di Parigi, progettato da Gabriel-Germaine Boffrand come abitazione privata, è stato costruito con la facciata esterna esterna che circonda a metà un cortile interno ovale, situato come tale per infondere privacy e convenienza (i francesi la chiamavano "convenzionalità" e si riferiva alla creazione di relazioni facili e funzionali tra le stanze) in quello che oggi è riconosciuto come lo stile rococò. Questo edificio dei primi del 18° secolo ha dimostrato il modo in cui il Rococò è stato realizzato in combinazione con funzione, forma e utilità.

Piano, piano terra, Hotel Amelot de Gournay

Piano, piano terra, Hotel Amelot de Gournay

Ornamenti e caratteristiche architettoniche barocche e rococò

Il classicismo è scemato durante il periodo rococò dopo essere stato così ampiamente eseguito nel barocco. Gli ordini romani (regole e livelli di stile adottati dall'architettura romana) furono per lo più abbandonati fino all'architettura interna rococò. In poche parole, la rigidità e la precisione barocche sono state sostituite.

Nel Barocco gli interni, i pilastri fiancheggiavano le pareti con cornici e pannelli e una trabeazione, avrebbero circondato la stanza sopra un dado e un fregio. Gli ornamenti su stucchi e in legno includevano volute, disegni "grotteschi" e dipinti e affreschi trompe l’oeil. Fu usato l'arazzo e i camini erano prominenti e sontuosi.

In contrasto, Rococò la decorazione è stata utilizzata per creare un senso di flusso con l'uso di dettagli astratti e asimmetrici. Il dado è più basso e meno comunemente usato. Le pareti non avrebbero una piena interablatura e l'angolo tra la parete e il soffitto sarebbe stato eliminato dalle coperture in gesso negli angoli. La decorazione superficiale in stile rococò sul soffitto e sulle pareti favoriva il rilievo superficiale e gli archi depressi o semicircolari. La decorazione aveva uno stile asimmetrico, ma unificato, con s-scroll tortuosi e malinconici e linee ondulate. L'arredamento rococò riguardava i sogni e il fantastico: stucchi e sculture includevano forme e immagini di fiori, conchiglie, ali di pipistrelli, festoni, ghirlande, getti di fontana, swag (forme naturali stilizzate) e anche cineserie e cantine. Le sensibilità barocche delineavano la gente comune dalla regalità ma il rococò ammirava se non idealizzato inclinazioni umanistiche e talvolta carnali della vita. Anche i mobili del Rococò erano più delicati e leggeri, come ad esempio nell'uso della gamba cabriole nei mobili invece che nelle gambe spesse bulbose come visto nel barocco.


Lasciare Un Commento