Giardinaggio Domande Trovano Risposta Da Giardinieri Esperti

Fare la guerra nel giardino contro le erbacce

The Pre-War Garden: The garden solo un anno fa.

The Pre-War Garden: The garden solo un anno fa.

La mia esperienza eliminando le erbacce dal mio giardino

Sono passate settimane da quando ho organizzato una campagna offensiva nel giardino, dichiarando guerra a tutto campo al cardo canadese, al convolvolo e alle forze di invasione delle bugleweed. Questi branchi di nefasti guerrieri avevano massacrato le mie piantagioni di iris, salendo rose e maturando arbusti di timo, e ora stavano avanzando con fredda riflessione nelle peonie stalwart, echinacea, liatrus, clematis e tickseed.

Non è stato un attacco a sorpresa. Questi subdoli predoni avevano iniziato a mettere in atto una subdola strategia di guerra anni prima, quando mi avevano ingannato facendomi credere che le precauzioni superficiali che esercitavo spruzzandole con il veleno e strappandole da terra potessero porre fine alla loro postura ostile.

Schermaglie precoci

Due anni fa, vedendo che l'avanzata del cardo canadese stava sfuggendo di mano, mia figlia si offrì volontaria di condurre un attacco con un paio di litri di un popolare assassino di erbacce. Il materiale era così tossico che il produttore ha raccomandato di rimuovere il materiale morto indossando guanti di gomma e una maschera. Dato che mia figlia era in prima linea in questa manovra, mi hanno assegnato dettagli di pulizia. Nonostante le mie precauzioni, le braccia e le caviglie mi prurivano per giorni dopo. Per aggiungere la beffa al danno, il cardo è tornato.

Cardo, un nemico: il cardo non è nemmeno gentile con gli occhi. Guarda tutte quelle spine penetranti.

Cardo, un nemico: il cardo non è nemmeno gentile con gli occhi. Guarda tutte quelle spine penetranti.

Convolvolo, un altro nemico: un fiore piacevole, ma un'erba mortale.

Convolvolo, un altro nemico: un fiore piacevole, ma un'erba mortale.

Quindi l'anno scorso, ironicamente, un caro amico canadese si è offerto volontario per scavare a mano il cardo canadese. Anche se ha fatto un ottimo lavoro in tutto il giardino, i suoi sforzi hanno spianato la strada affinché il convolvolo e la bugleweed avanzino.

Alla fine dell'estate scorsa, la marcia inarrestabile del convolvolo e della tigre aveva preso il sopravvento su quelle piante macellate di cui sopra. Inoltre, i resti opportunistici del cardo, che presumibilmente avevano ceduto alla guerra chimica un anno e la forza bruta un altro, ora sollevavano la parte posteriore con nuove reclute, infiltrandosi in ogni centimetro cubo di giardino non occupato dagli altri due.

A me ignoto, il cardo e il convolvolo erano rimasti occupati sottoterra, inviando corridori rapidi e profondi fuori dai campi sotterranei nascosti, mentre il bugleweed aveva tessuto spesse stuoie superficiali di radici fibrose che nascondevano il tradimento sub-superficiale dei loro alleati durante i miei 30 piedi di Giardino di 15 piedi premio. Sono sicuro che il cardo e il convolvolo erano laggiù per tutto quel tempo, sperimentando, nei loro laboratori segreti, spingendo i limiti dell'ingegneria genetica e dello sviluppo di anti-tossine.

I tiri del convolvolo spuntano incessantemente dai corridori sotterranei.

I tiri del convolvolo spuntano incessantemente dai corridori sotterranei.

Un esercito di uno

Cinque settimane fa ho morso il proiettile e sono andato in guerra, brandendo le mie armi ecologiche per combattere le erbe infestanti: una cazzuola, un cuscinetto inginocchiato, un forcone e, cosa più importante, atteggiamento- urlando questo slogan: siamo io o loro!

Avrei potuto radunare le mie forze alleate che avrebbero potuto includere amici e familiari o mercenari nelle vesti di paesaggisti e vivaisti, ma invece ho scelto di arruolare solo io, me stesso e io. Noi tre abbiamo stabilito delle regole di ingaggio, ci siamo imbarcati un regime di addestramento per campi di addestramento di breve corso, ha delineato una strategia e, proprio all'alba del primo giorno della nostra offensiva, si è inginocchiato nel giardino assediato e ha pregato per avere guida, protezione e una rapida fine della guerra.

Corridori del convolvolo: nota i delicati capelli bianchi che sono i germogli in erba. Queste radici del convolvolo sono rimaste fuori terra per due giorni e sono ancora vive e vegete.

Corridori del convolvolo: nota i delicati capelli bianchi che sono i germogli in erba. Queste radici del convolvolo sono rimaste fuori terra per due giorni e sono ancora vive e vegete.

Sul davanti

Mentre i giorni delle manovre offensive progredivano, questo esercito di uno non cedette mai alla fatica, anche se i muscoli di ginocchia, schiena e coscia urlavano di dolore. (Grazie a Dio per le docce calde alla fine di una lunga giornata.)

Più interessante, questa sfida ha assunto una dimensione spirituale. La noia di scavare, hackerare e tirare, gettando così le perdite nemiche in sacchetti di plastica neri, divenne una cosa a sé. Un ritmo. Una giustezza con la vita e la morte. E una misura di disciplina.

Essere sul fronte mi ha ricordato una vecchia storia di guerra raccontata dal mio ex marito riguardo alla pratica, ancora e ancora, del montaggio e dello smontaggio di un'arma, con gli occhi bendati. Il punto è che alla fine, quando era necessaria l'arma, i riflessi condizionati dalla pratica di intorpidire la mente farebbero la differenza tra sparare al nemico o sparare a te stesso nel piede.

Il bugleweed splendidamente ingannevole: bellissimi fiori che attirano le api, ma un incubo di radici fibrose, opache, che uccidono.

Il bugleweed splendidamente ingannevole: bellissimi fiori che attirano le api, ma un incubo di radici fibrose, opache, che uccidono.

E così, ogni giorno, ho scelto un'area del giardino su una griglia di attacco che avevo disegnato su carta, ho pugnalato la cazzuola o il forcone nel terreno e ho sollevato zolle di terreno carico di radici che poi ho meticolosamente raccolto in ordine per rimuovere i corridori di cardo e convolvolo e le masse pesanti di radici di bugleweed arruffate.

Tante volte ho voluto smettere, ritirarmi. Le mie mani sono diventate doloranti, i muscoli del polpaccio e delle cosce sono bruciati, la sporcizia mi è volata negli occhi, sui capelli e lungo la camicia. Ma dopo una settimana circa di avanzare nel giardino in questo modo in blocchi da due a quattro ore, il lavoro è diventato più facile e veloce, e il ritmo delle mie azioni ora ben praticate è diventato sconsiderato e quindi sia sicuro che rilassante. A quel punto, ero sicuro che non mi sarei sparato al piede.

One Stalwart, Echinacea: Echinacea, uno dei sopravvissuti stalwart.

One Stalwart, Echinacea: Echinacea, uno dei sopravvissuti stalwart.

Vittime civili

Presto, ho dovuto affrontare la dura realtà che ci sarebbero state vittime civili a causa dei miei sforzi, ma non sapevo che le perdite sarebbero state così gravi. Mentre scavavo e setacciavo, vidi che il nemico era penetrato nella stessa fibra anche degli stalwarts. Radici e corridori ostili avevano invaso i sistemi di radici dei civili e li stavano letteralmente strangolando. Alla fine, io e me stesso abbiamo inviato i morti in sacchi per il corpo e i vivi a triage. Alcuni ce la farebbero; alcuni no.

Ho spostato quelli per essere salvati in alloggi temporanei - vasi di plastica o un'area di riserva di un giardino adiacente - li ho curati con acqua, ombra e potatura appropriata, e ho rinunciato al loro destino in una mano più forte della mia. Anche se mi sono dichiarato un esercito di uno, a questo punto sarei saltato di gioia se lo staff infermieristico di M.A.S.H., sotto la guida di Hotlips Hoolihan, avesse corso su per la mia collina con kit di emergenza pronti.

Il giardino durante la guerra

Forse tra un anno o due o tre, il giardino tornerà alla sua gloria prima della guerra.

Forse tra un anno o due o tre, il giardino tornerà alla sua gloria prima della guerra.

Il lungo assedio

Sfortunatamente, questa non è stata una campagna di cinque settimane con una chiara vittoria alla fine. Anche se potrei aver sradicato completamente il bugleweed, ho appena iniziato il lungo assedio con cardo e convolvolo. Già, dopo solo cinque settimane, vedo spuntare nuovi germogli di erbacce malvagie nelle prime aree della griglia che ho attaccato. Sento che questa guerra potrebbe essere il mio Forth Rail Bridge personale; proprio mentre finisco una grande svolta, sarà tempo di tornare all'inizio e ricominciare da capo. Ho una grande speranza che gli sweep saranno, ogni volta, più brevi nella durata.

C'è conforto, anche se non troppo, nel sapere che la storia è dalla mia parte e prevarrò... alla fine. I giardinieri domestici organici hanno condotto guerre esattamente con le stesse bestie e sono usciti vittoriosi, anche se potrebbero aver impiegato fino a dieci anni per dichiarare la guerra fatta e finita. E così, per questa stagione e per quella successiva, e forse anche per quella successiva, gli stalwarts dovranno impegnare il loro tempo fino a quando non potranno essere restituiti alla loro terra natia dalla mia affinata e disciplinata perseveranza.

Vittoria in giardino! Siamo io o loro!

Fatti su cardo e bugleweed per la pianificazione e l'implementazione di strategie di attacco

  • I corridori sotterranei di cardo e convolvolo possono penetrare fino a una profondità di otto piedi o più.
  • Scavando a fondo per districarsi, i corridori lasciano frammenti nella terra, ognuno dei quali probabilmente produrrà nuovi impianti e i successivi corridori sotterranei.
  • Lo strattone da cursore alla crescita superiore visibile invia un segnale ai corridori per produrre una crescita superiore.
  • Come per tutte le piante che dipendono dalla luce, avere le foglie strappate diligentemente dai loro steli alla fine li farà morire di fame, forse in un decennio.

Altre armi nella guerra contro le erbacce

Sebbene il combattimento con le mani sia il metodo di ingaggio che ho scelto per sradicare il convolvolo, la bugleweed e il cardo canadese, vale la pena provare altre armi nella guerra contro le erbacce, tra cui i comuni prodotti per la casa. Oppure, se sai che le tue erbacce sono commestibili, puoi raggiungere una grande soddisfazione culinaria trasformando i tuoi nemici in una scodella di zuppa di erbe infestanti.

Questo contenuto è accurato e fedele al meglio delle conoscenze dell'autore e non intende sostituire la consulenza formale e personalizzata di un professionista qualificato.


Lasciare Un Commento